Sostanze che provocano allergie o intolleranze

food-intolerance-stomach-ache534

Con richiamo al tema svolto nel corso di aggiornamento tenutosi nel mese di novembre 2014 in materia di etichettatura degli alimenti destinati al consumo umano, si ricorda che, a far data dal 13 dicembre 2014 i macellai che preparano e vendono nel proprio esercizio carni macinate, preparazioni di carni e prodotti a base di carni contenenti “sostanze o prodotti che provocano allergie o intolleranze” di cui al Regolamento (UE) n.1169 del 25 ottobre 2011 debbono dichiarare la sostanza od il prodotto allergizzante, compresi nell’Allegato II del sopra citato regolamento e che di seguito si riportano:

  1. Carni contenenti glutine(grano, segale, orzo, avena, farro, kamut e loro ibridi);
  2. uova e prodotti a base di uova;
  3. arachidi e prodotti a base di arachidi;
  4. soia e prodotti a base di soia;
  5. latte e prodotti a base di latte, lattosio incluso;
  6. frutta a guscio (mandorle, nocciole, noci, pistacchi e loro prodotti);
  7. sedano e prodotti a base di sedano;
  8. senape e prodotti a base di senape;
  9. vini ed aceti contenenti anidride solforosa e solfiti in concentrazioni superiore a 10 mg/kg in termini di SO2 totale sul prodotto pronto al consumo.

La presenza nei prodotti carnei preimballati in macelleria di uno o più sostanze allergizzanti deve essere evidenziata, per ciascun prodotto, in un apposito elenco/registro/cartello degli ingredienti messo a disposizione della clientela.

Confraternita S. Maria della Quercia dei Macellai Onlus

P.za della Quercia, 27 – 00186 Roma