Un “mattone” della Fabbrica di San Pietro, ex giubileo 2000, con l’autentica Vaticana donato alla Confraternita

20161107_111401

Domenica 23 ottobre 2016 tutti i Consiglieri, i Soci di diritto e di fatto della Confraternita di Santa Maria della Quercia dei Macellai di Roma Capitale (ma anche i devoti e le loro famiglie) si sono incontrati a p.zza San Pio XII per celebrare insieme il Giubileo della Misericordia.

Alle ore 15:00 tutti i presenti, davvero tanti, si sono erano al centro di Piazza San Pietro, tutti riconoscibili da un vistoso foulard bianco al collo, con riprodotta l’immagine della Madonna della Quercia.

Alla fine della funzione religiosa, S.E. Angelo Comastri, Vicario generale del Santo Padre per la città del Vaticano e Arciprete della Basilica Papale di San Pietro (anche noto come il “Parroco di San Pietro”), ha invitato la Confraternita ad un incontro privato durante il quale ha consegnato un “mattone” della Fabbrica di San Pietro, ex giubileo 2000, con l’autentica Vaticana al Presidente Roberto Dionisi.

Significativa le parole nella lettera di accompagnamento del dono:”Questo mattone, rinchiuso nella Porta Santa della Basilica papale di San Pietro in Vaticano al termine del grande Giubileo del 2000 indetto da San Giovanni Paolo II, è stato estratto in occasione dell’apertura della medesima Porta compiuta dal Santo Padre Francesco all’inizio dell’Anno Santo Straordinario della Misericordia 2015 – 2016.

Esso le viene offerto come segno di profonda comunione con il Papa, successore dell’Apostolo Pietro, e di partecipazione ai benefici spirituali del Giubileo, con l’augurio che l’Anno Santo della Misericordia Le riempia il cuore della pace, che è dono di Dio, affinchè possa seminarla nei cuori di tutti coloro che incontrerà.”

Un esperienza collegiale davvero pregnante che ha contribuito a risaldare lo spirito comunitario della Confraternita dei macellai di Roma.

Confraternita S. Maria della Quercia dei Macellai Onlus

P.za della Quercia, 27 – 00186 Roma